Cosenza: la nuova stagione del Teatro Rendano


Dalla stagione lirico-sinfonica, alla prosa, alla musica da camera. Un lungo calendario di eventi che partirà ufficialmente il 2 dicembre con il “Nabucco” di Giuseppe Verdi per concludersi a maggio con la “Scala di Seta” e “La cambiale di matrimonio” di Gioacchino Rossini. Passando per Beethoven e anche attraverso la musica dei grandi film. Una stagione che seguirà il tema dell’identità nazionale e sottolineerà le opere del ‘900. L’obiettivo è riportare il “Rendano” di Cosenza, uno dei 22 teatri di tradizione d’Italia, ai fasti di un tempo. Questo compito toccherà al nuovo direttore artistico, Albino Taggeo, compositore e docente del Conservatorio di Santa Cecilia di Roma, che annuncia subito una grande novità. All’attrice e produttrice teatrale Isabel Russinova è stato affidato il compito di elaborare il cartellone di prosa. Ma il Rendano sarà anche un centro di cultura a tutto tondo: ci saranno infatti convegni e seminari di approfondimento dei temi del programma, favorendo la presenza della scuola e dell’ università.

Potrebbero interessarti anche...