Cosenza: la movida estiva è sempre più ricca


E’ diventato un vero e proprio fenomeno di costume per tanti calabresi, trascorrere a Cosenza, soprattutto nel fine settimana, serate all’insegna della cultura, della buona gastronomia e delle accattivanti suggestioni che i numerosi locali offrono. Dal centro storico all’isola pedonale, passando attraverso strade che prima erano considerate secondarie e che oggi sono il ritrovo di tanti giovani, e non solo, si beve, si mangia e si ci diverte fino a notte fonda. Si può scegliere di degustare un aperitivo in un bistrot, mangiare tempura e urumaki in un ristorante giapponese, bere un moscow mule e scoprire il cocktail più in voga dell’estate in uno dei tanti louge bar. Cosenza, fabbrica di idee e creatività, continua a fare il boom di presenze, tra cittadini e visitatori. Ma qual è la formula di questo successo? La città bruzia, negli ultimi anni è diventata simbolo di una primavera tutta calabrese, perché ha saputo introdurre iniziative culturali, turistiche e sociali con un occhio che guarda ad uno sviluppo smart e a tante iniziative per calamitare flussi turistici che possano offrire nuove opportunità di lavoro per i giovani. E’ proprio nelle calde serate estive che Cosenza indossa il suo abito migliore, un abito glamour e di tendenza, trasformandosi in un vero e proprio palcoscenico all’aperto, tra vernissage d’arte nelle residenze artistiche, spettacoli in riva al Crati e al Busento e movida in ogni angolo della città. E, per il popolo della notte, non può mancare una passeggiata alla scoperta della nuova Piazza Bilotti, che proprio tra qualche giorno accoglierà il vincitore dell’ultimo Festival di Sanremo, Francesco Gabbani.

Potrebbero interessarti anche...