Cosenza: la fiera, cosa ne pensa la gente

Circa nove mesi dopo l’insediamento dell’Amministrazione comunale di Cosenza, guidata dal sindaco Mario Occhiuto, è arrivata “la prova del nove”: la Fiera di San Giuseppe. Sembra un paradosso che un’amministrazione possa essere promossa o bocciata per una fiera, ma chi conosce la storia della città dei Bruzi sa bene che quella di San Giuseppe non è una fiera qualunque: è un pezzo importante di storia, un appuntamento con la tradizione e l’identità che da secoli resiste sfidando il tempo e le difficoltà. Dopo i dubbi e le polemiche della vigilia, la realtà ha superato le più rosee previsioni. La macchina organizzativa sta funzionando alla perfezione: la città non registra alcun problema di viabilità, meticoloso ed accurato il servizio di pulizia e di raccolta dei rifiuti, molti i parcheggi dislocati nelle aree adiacenti alla Fiera, mezzi pubblici a disposizione gratuitamente, crescita esponenziale di espositori e visitatori, animazione per grandi e piccini lungo l’isola pedonale ed il centro storico. Grazie alla nuova location che si snoda su Viale Parco, è stata data a tutti la possibilità di accedere anche a piedi. Una scelta accolta con molto favore da tutti i cittadini. L’evento per antonomasia della città dei Bruzi, la Fiera di San Giuseppe, è dunque un successo straordinario, frutto di una scelta lungimirante e da tanti definita coraggiosa. Una scelta che ha dato ancora più forza ai progetti messi in campo dall’Amministrazione comunale guidata da Mario Occhiuto e che presto, molto presto, cambieranno il volto di Cosenza.

Potrebbero interessarti anche...