Cosenza: la beatificazione di Suor Elena Aiello


Anche il Santo Padre ha ricordato, al termine dell’udienza generale, che a Cosenza sarebbe stata proclamata beata Elena Aiello, fondatrice delle Suore Minime della Passione. La Venerabile Elena Aiello, scomparsa nel 1961, è stata riconosciuta come l’autrice di un miracolo, avvenuto nel 2002, operato a favore della guarigione completa di una ragazza che aveva subito gravi lesioni in un incidente stradale. La ragazza era senza speranze. Ma la suora con le stimmate la guarì. Alla celebrazione, che si è svolta nello stadio di Cosenza, hanno partecipato migliaia di fedeli, arrivati anche da fuori regione. Alla presenza di tutti i vescovi calabresi, è stato Sua Eminenza il Cardinale Angelo Amato, Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi, a presiedere la celebrazione e a leggere la bolla papale. Suor Elena Aiello è la prima donna calabrese dell’epoca moderna ad essere beatificata e la sua è anche la prima beatificazione che si celebra in Calabria. Fino a domenica saranno ancora molte le celebrazioni che si terranno in città in suo onore, tra cui l’esposizione delle sue sacre reliquie.

Potrebbero interessarti anche...