Cosenza: iniziate le operazioni di sgombero del campo Rom


Sono iniziate stamattina le operazioni di sgombero del campo Rom di Cosenza, che ospita diverse centinaia di persone. Le ruspe hanno cominciato, sotto la vigilanza delle forze dell’ordine, la demolizione delle baracche costruite abusivamente, con legno e cartone, lungo la sponda del fiume Crati. La demolizione è iniziata dalla parte del campo che era già stata abbandonata volontariamente dai Rom, alla notizia che ci sarebbe stata la bonifica dell’area, con il conseguente loro trasferimento nella tendopoli temporanea che è stata realizzata nei pressi della stazione ferroviaria di Vaglio Lise, che si trova a poca distanza. Tendopoli controllata da telecamere e polizia. L’accampamento, che versa in condizioni di estremo degrado igienico-sanitario, è stato spesso teatro di incendi che non hanno fortunatamente provocato vittime. Comune e Prefettura, secondo un piano predisposto in sinergia con le forze dell’ordine, continueranno la demolizione delle baracche, in vista di un recupero definitivo dell’area lungo il fiume.

Potrebbero interessarti anche...