Cosenza: ingegnere trovato in una pozza di sangue


Un uomo, un ingegnere di 49 anni, è stato trovato riverso a terra, in una pozza di sangue, nel suo appartamento. Il fatto è avvenuto in via Piersanti Mattarella, a Cosenza. A chiamare le forze dell’ordine e i soccorsi è stata la moglie dell’uomo. Dalle prime risultanze delle analisi del medico legale, sembrerebbe che l’uomo si sia trafitto il cuore con un coltello. L’ipotesi fatta dagli inquirenti è che si tratti di un suicidio. La polizia ha sentito i familiari dell’uomo, per cercare di risalire alle cause dell’estremo gesto. Pare, comunque, che non soffrisse di depressione.

Potrebbero interessarti anche...