Cosenza: in agitazione i dipendenti delle Ferrovie della Calabria

Sono in agitazione da tempo, i dipendenti delle Ferrovie della Calabria. Contestano il nuovo piano industriale dell’azienda che, a loro dire, non presenterebbe altro che tagli. Secondo il piano, ci sarebbero 140 esuberi nel personale e gli stipendi dovrebbero avere decurtazioni fino a 300 euro. Le Ferrovie della Calabria hanno un passivo che ormai arriverebbe a 62 milioni di euro. Adesso i dipendenti hanno fatto saltare alcune corse dei treni, a causa di una novità inaspettata. Un incontro con il prefetto ha portato poi il consiglio di amministrazione delle Ferrovie della Calabria a recedere dalle sue decisioni e a fissare un incontro con le parti per il 28 marzo. Intanto venerdì prossimo i dipendenti saranno in sciopero e si recheranno a Catanzaro per protestare. Del problema sono state subito investite le istituzioni locali.

Potrebbero interessarti anche...