Cosenza: il Consiglio di Stato riammette la lista dei fratelli Gentile

Il Consiglio di Stato ha riammesso la lista “Cosenza Popolare”, bocciata dalla Commissione elettorale di Cosenza e poi dal Tar per irregolarità nella presentazione della documentazione, che presentava alcuni modelli non attuali. La lista, che appoggia il candidato a sindaco di Cosenza Enzo Paolini, fa riferimento all’NCD, rappresentato in Calabria dai fratelli Pino e Tonino Gentile. Riammessi anche i candidati che erano stati esclusi dalle liste “Cosenza sempre piu’” e “Partito della Rivoluzione-Sgarbi”, che sostengono invece il sindaco uscente Mario Occhiuto. In questo caso, i candidati avevano firmato l’accettazione della candidatura presso un ufficio pubblico diverso dal Comune di Cosenza. Per lo stesso motivo sono stati esclusi anche alcuni candidati della lista “Hettaruzzu Hebdo”, che, senza di loro, non ha avuto più, però, il numero minimo di candidati previsti. Questo ha portato alla ricusazione della lista e all’uscita di scena del candidato a sindaco Vincenzo Iaconianni, detto “il Guru”. La lista “Hettaruzzu Hebdo” ha però deciso di non presentare alcun ricorso al Consiglio di Stato.

Potrebbero interessarti anche...