Cosenza: i Carabinieri recuperano importanti reperti storici


E’ impossibile quantificare il valore dei dipinti del ‘700, vasi, punte di lance e giavellotto, calici, lucerne e tante altre opere storiche e beni archeologici che sono stati recuperati dai Carabinieri. Erano tutti in possesso di Eugenio De Cicco, arrestato ad aprile a seguito dell’operazione “Orchi”, che riguardava una serie di violenze su un disabile. Durante la perquisizione a casa di De Cicco, a Montalto Uffugo, è stato trovato anche questo tesoro, probabilmente in gran parte rubato. Il materiale archeologico dovrebbe provenire invece dagli scavi di Cozzo Torre, a Torano Castello, e di Torre Mordillo, a Spezzano Albanese. De Cicco adesso dovrà rispondere anche di ricettazione e impossessamento illecito di beni archeologici.

Potrebbero interessarti anche...