Cosenza: Halloween sicura, i sequestri della Guardia di Finanza


Si chiama “Halloween Sicura”, l’operazione che la guardia di finanza di Cosenza ha eseguito sequestrando più di tre milioni e mezzo di articoli. Si tratta di una serie di interventi finalizzati a prevenire la commercializzazione di prodotti nocivi o pericolosi per la salute, eppure destinati alla libera vendita, anche se carenti dei contenuti informativi minimi per il consumatore e, talvolta, anche contraffatti. L’operazione ha interessato diversi esercizi commerciali del cosentino gestiti da persone di nazionalità cinese, che mettevano in vendita articoli per Halloween pericolosi, importati da Paesi dell’area asiatica. Nel corso degli interventi, i finanzieri hanno individuato capi ed accessori d’abbigliamento, da utilizzare prevalentemente per i travestimenti di Halloween, maschere, materiale vario di genere horror e tutta una serie di gadget che non risponde alle prescrizioni previste dal Codice del Consumo. Gli acquirenti, indossandoli per i travestimenti, sarebbero stati esposti al rischio di contrarre infezioni cutanee o altre malattie dermatologiche. Ma sono stati sequestrati anche i primi modelli di luminarie natalizie, che, essendo realizzati con materiali a basso costo o scadenti, espongono gli acquirenti al rischio di incidenti dovuti al surriscaldamento delle guaine protettive. Scoperti anche giocattoli e stickers raffiguranti personaggi di fantasia, che risultano contraffatti. Sette le persone segnalate per l’accertamento delle violazioni amministrative. Una persona è stata anche denunciata per il reato di contraffazione.

Potrebbero interessarti anche...