Cosenza: Giorgio Albertazzi ad Invasioni

Il centro storico di Cosenza continua ad essere la meta preferita delle serate d’estate dei cosentini, grazie anche al ricchissimo cartellone di spettacoli, arte e cultura messo in campo per l’evento “Invasioni a Cosenza 2011”. La serata di Sabato è iniziata nel bellissimo Chiostro di San Domenico con la degustazione di prodotti tipici e l’ironia graffiante del cantastorie toscano Alessandro Fiore. La seconda parte della serata ha visto di scena il coinvolgente gruppo siciliano Obeta, che ha deliziato l’affollatissima Piazza 15 Marzo. Le note struggenti e calde della musica napoletana hanno salutato, in piazza Duomo, la prima parte della serata di domenica. Ma il pezzo forte è stata Dudu Manengha, considerata la nuova regina del soul africano. L’ultima settimana dedicata al centro storico si è aperta nel Chiostro di San Domenico con il concerto di Kyle, ovvero Michele Alessi, musicista calabrese e cantautore acustico, a volte intimo e minimale, altre ritmico e sinfonico. Il clou della serata ha visto di scena la superba cornice del Teatro Rendano, che ha ospitato il grande Giorgio Albertazzi con un nuovo recital, “In vita mia e altro”, del quale è stato lo stesso attore a delineare i contorni. E poi ha spaziato da Carducci a Dante, a Petrarca, per concludere con una particolarissima e straordinaria interpretazione dell’Amleto di Shakepeare. A completare il programma della giornata, a partire dalla mezzanotte, in Villa Vecchia, il consueto dj set ha coinvolto centinaia di giovani.

Potrebbero interessarti anche...