Cosenza: furti e rapine, arrestati 5 pericolosi romeni


La polizia stradale ha arrestato 5 pericolosi romeni, tutti pregiudicati, con età compresa tra i 22 e i 33 anni, ritenuti gli artefici di una serie di furti e rapine compiute in Campania, Basilicata e Calabria nei mesi scorsi, sia in abitazioni che in esercizi commerciali. Il loro arresto è avvenuto dopo un lungo inseguimento sull’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria, tra gli svincoli di Frascineto e Sibari. Le auto della polstrada hanno individuato due diverse vetture, a bordo delle quali c’erano 8 giovani romeni. Dopo l’inseguimento, gli agenti sono riuscite a bloccare le due auto, costringendo gli occupanti ad una disperata fuga nelle campagne vicine all’autostrada. Cinque di loro sono stati presi, mentre tre sono riusciti a far perdere le loro tracce e sono adesso attivamente ricercati. Nel corso del concitato inseguimento a piedi, un agente si è anche ferito ad una gamba. Sul posto è intervenuto, per soccorrerlo, il 118. I poliziotti hanno trovato sulle auto dei romeni arnesi da scasso e armi bianche e anche una parte di quello che si pensa possa essere il bottino di una recente rapina, ora in fase di inventario. I cinque sono stati portati nel carcere di Castrovillari. “Voglio ringraziare la procura di Castrovillari per la fattiva e puntuale collaborazione con la polizia – ha detto all’Agi Antonio Provenzano, dirigente della polizia stradale di Cosenza – e per aver dato nuova linfa vitale al nostro lavoro”.

Potrebbero interessarti anche...