Cosenza: Festival delle Invasioni, appuntamento a settembre


La magia di una città bellissima, viva, accogliente: è l’immagine che Cosenza ha offerto ai cosentini e a migliaia di visitatori in occasione dell’edizione 2019 di Invasioni. Un evento storicizzato, che è diventato il festival della contemporaneità, dell’inclusione, del moderno che si fonde con l’antico, della cultura che si fa viva attraverso i luoghi e le diverse forme d’arte. Il successo della rassegna ha raggiunto il suo culmine nell’ultimo fine settimana, con differenti generi musicali e l’esibizione di due tra i più apprezzati artisti della musica italiana. Prima il jazz, il blues, il soul del cantautore, pianista e musicista Raphael Gualazzi, che con i suoi virtuosismi al pianoforte ha impreziosito il festival e calamitato l’attenzione di un pubblico adulto. L’ultimo concerto, invece, ha portato sul palcoscenico il cantautore Calcutta, che con le sue canzoni ha infiammato Piazza 15 Marzo, gremita fino all’inverosimile da migliaia di giovani. Invasioni 2019 continuerà a settembre con una chiusura col botto: arriverà infatti, a Cosenza, Mahmood, ultimo vincitore del Festival di Sanremo.

Potrebbero interessarti anche...