Cosenza: elezioni amministrative, ricusate due liste

La commissione elettorale comunale di Cosenza ha ricusato la lista “Cosenza Popolare”, espressione dell’NCD e presentata sabato scorso per le elezioni amministrative del 5 giugno. La lista appoggia la candidatura a sindaco del candidato Enzo Paolini. La motivazione è che i candidati a Consigliere comunale hanno firmato l’accettazione della candidatura su moduli risalenti al 2011, che non prevedono tutte le prescrizioni della legge Severino. I candidati hanno tre giorni di tempo per proporre ricorso. Ricusata per irregolarità nella presentazione dei documenti anche la lista che sostiene il candidato a sindaco Vincenzo Iaconianni, detto Guru, “Hettaruzzu Hebdo”. In questo caso dalla lista sono stati ricusati quattro candidati consiglieri perchè la loro accettazione di candidatura è stata autenticata in un altro Comune. E senza i 4 consiglieri la lista non raggiunge il numero minimo di candidati. Anche nella lista “Cosenza sempre più”, che sostiene il sindaco uscente Mario Occhiuto, sei candidati sono stati ricusati per lo stesso motivo, anche se la lista, avendo più candidati, resta in corsa. E’ stata invece ammessa la lista “Orgoglio Brutio”, in appoggio alla candidatura del candidato a sindaco Carlo Guccione, che era stata inizialmente presentata priva di alcuni documenti, poi però reintegrati.

Potrebbero interessarti anche...