Cosenza e Catanzaro: l’eredità dello sciopero dei camionisti

I presìdi dei camionisti non ci sono più: adesso sono gli automobilisti che, loro malgrado, presidiano, o meglio assaltano, i distributori di benzina. In una folle gara a trovare quello che ancora non ha esaurito il carburante, che verrà comunque adesso consegnato ai gestori delle stazioni di servizio anche nel fine settimana. Le immagini che vedete sono state girate a Catanzaro, dove metà della città è bloccata da ingorghi a causa delle file ai distributori. Ma la situazione non è diversa negli altri centri, dove lo sciopero dei camionisti ha lasciato anche altre eredità: a Cosenza, a cui si riferiscono queste immagini, ma è lo stesso anche in decine di altri centri urbani, la raccolta dei rifiuti è stata sospesa per diversi giorni, a causa dell’impossibilità di far poi arrivare gli autocompattatori alle stazioni di stoccaggio e alle discariche. Ora la situazione è quella che vedete. E non si sa quando si normalizzerà. E mentre riprendono gli approvvigionamenti ai centri della grande distribuzione, si vive in un clima di fobìa da rifornimento, visto che si annuncia anche un imminente sciopero dei benzinai di 10 giorni. Dopo la catastrofe dovuta ai blocchi dei Tir, i cui danni ancora non sono stati esattamente quantificati, si rischia un altro momento nero per l’economia italiana.

Potrebbero interessarti anche...