Cosenza: droga, smantellata vasta rete di spacciatori


Ci sono anche diversi minori tra i 56 coinvolti nell’operazione “Alarico”, condotta oggi dai carabinieri in provincia di Cosenza. Smantellata una vasta rete di spacciatori, che si occupava anche di smercio di eroina e cocaina utilizzando proprio i minorenni, che sono stati denunciati dalle stesse madri. I Carabinieri si sono mossi a Cosenza, ma anche a Rende, Castrovillari, Castrolibero, Mendicino, Cerisano e Spezzano della Sila. Registrata anche un’attività di estorsione condotta da un minore coinvolto nell’indagine, in concorso con il padre. I militari, che hanno interrogato in due anni circa 400 assuntori di droga, hanno scoperto poi anche diversi casi di furto, rapina e ricettazione. Numerose le perquisizioni eseguite dall’alba di oggi, nel corso delle quali sono state anche sequestrate delle armi e delle banconote false, che venivano acquistate nel cosentino ma anche a Napoli. Colpisce la spregiudicatezza con la quale si utilizzavano i minorenni, che arrivavano anche a derubare i propri genitori per pagare i debiti derivanti dal consumo di droga. Adesso le indagini proseguono per verificare se vi siano collegamenti tra la rete di spacciatori e la criminalità organizzata.

Potrebbero interessarti anche...