Cosenza: don Alfredo Luberto, Cassazione conferma condanna

La Corte di Cassazione ha confermato la condanna a 5 anni per don Alfredo Luberto, il sacerdote ex presidente del consiglio di amministrazione dell’istituto “Papa Giovanni XXIII” di Serra d’Aiello, struttura d’accoglienza di proprietà della diocesi di Cosenza chiusa su ordine della magistratura. Don Luberto era stato condannato in primo grado a 7 anni reclusione. In appello la pena era stata ridotta a 5 anni. La struttura, che ospitava circa 400 degenti, affetti da gravi disturbi psichici, è stata prima posta sotto sequestro e poi chiusa per gravi carenze igieniche. Ma fu scoperto anche un enorme buco finanziario che, secondo l’accusa, sarebbe stato creato da don Luberto grazie alla distrazione dei fondi destinati ai degenti. Il sacerdote non andrà in carcere perchè beneficiario dell’indulto del 2006.

Potrebbero interessarti anche...