Cosenza: corruzione, arrestato un funzionario dell’Aterp

Questa avrebbe dovuto essere un’area per il parcheggio dei mezzi di pronto intervento della Protezione Civile. Ma in realtà sarebbe stata occupata abusivamente e destinata ad usi del tutto privati. E’ una delle tante aree che, a Cosenza, sono state poste sotto sequestro. In totale sono 12. La Procura ha anche disposto la demolizione di diversi fabbricati abusivi e la polizia ha arrestato un funzionario dell’Aterp, l’Azienda Territoriale per la Residenza Pubblica, per corruzione. Si tratta di Oscar Fuoco, 54 anni. L’uomo avrebbe favorito esponenti della criminalità locale nell’utilizzo illecito di immobili dell’Aterp. Con particolari permessi, scantinati sono diventati bar o circoli ricreativi, sottotetto sono stati elevati al rango di mansarde, e porticati si sono trasformati in supermercati. In totale sono una ventina gli indagati. Tra di loro, due imprenditori edili, padre e figlio, altri 5 dipendenti Aterp, due impiegati del Comune di Cosenza e poi tutte le persone che avrebbero usufruito dei “servizi” compiacenti dell’arrestato. Si parla di parenti di noti boss locali. Comunque tutte persone note alla polizia. Le accuse formulate dalla Procura sono, a vario titolo, di truffa aggravata, abuso d’ufficio, falsità materiale ed ideologica, rivelazione di segreti d’ufficio e corruzione.

Potrebbero interessarti anche...