Cosenza: continua la Festa delle Invasioni

Ospitalità verso lo straniero, tolleranza, aperture multietniche, scambi, contaminazioni culturali, identità locale: questi sono i tratti distintivi della Festa delle Invasioni. Ad inaugurare la kermesse sono stati i bambini, che, nell’ultimo tratto dell’isola pedonale di Corso Mazzini, hanno dato vita a dei veri e propri laboratori. E’ stato dato spazio alla danza a suon di ritmi afro-brasiliani e poi alla pittura su strada e ad un laboratorio di riciclo creativo sui costumi e le tradizioni dei popoli del mondo, un grande esempio di ricchezza, diversità e contaminazioni culturali. Ad aprire la prima serata, nell’Anfiteatro della Villa Vecchia, sono stati gli Asian Dub Foundation, noti per le loro campagne per i diritti umani. La band ha coinvolto un pubblico prettamente giovanile, che ha ballato per tutta la durata del concerto. Gli Asian Dub Foundation, riconosciuti come una delle migliori band dal vivo, si sono esibiti in una nuova formazione chiamata Sound System, più rock e più punk rispetto all’originaria, con maggiore spazio per le sonorità elettroniche. La particolarità che è emersa nell’ascoltare questa band è stata la capacità di far incontrare e integrare il mondo occidentale col mondo orientale, mentre sul palco, al di sopra della consolle del dj, uno schermo lasciava scorrere le immagini dei video del gruppo. La seconda serata ha visto come palcoscenico d’eccezione il cuore pulsante della movida cosentina di quest’estate 2012: il Lungofiume Boulevard. Ad offrire una straordinaria ed esilarante performance è stato DJ Scratchy. Nella terza serata, di scena il Teatro Suq, una compagnia multietnica, con la rappresentazione “Gli stranieri portano fortuna”, uno spettacolo con momenti di prosa, musica e danze di varie etnìe. La scelta della location, piazza Duomo, non è stata casuale. E’ qui, infatti, che si affaccia la Cattedrale, da poco riconosciuta patrimonio Unesco per la sua vocazione originale di basilica nel senso romano del termine, che la vuole luogo di incontro della città. La compagnia Suq di Genova ha il patrocinio dell’Unesco per il più grande evento interculturale italiano, il Festival delle Culture, che ogni anno si svolge nel capoluogo ligure. A chiudere la serata in piazza Duomo è stato ancora una volta DJ Scratchy. La Festa delle Invasioni continuerà fino al 15 luglio. Intanto stasera l’appuntamento è a Lungofiume Boulevard con la bravissima artista italiana Tying Tiffany.

Potrebbero interessarti anche...