Cosenza: Consiglio comunale su lavoro e tematiche sportive


Il Consiglio comunale di Cosenza ha approvato tutti i punti all’ordine del giorno, rinviando soltanto il punto riguardante la modifica di concessione in locazione dei locali dell’ex stazione di piazza Matteotti, già sede del CONI. Dopo aver preso atto, in apertura, della costituzione del gruppo PSE, il Presidente Morrone ha comunicato la non partecipazione del consigliere Roberto Sacco alla seduta consiliare quale forma di protesta contro la decisione dell’Amministrazione di eliminare i parcheggi riservati alla Questura. Nel corso del Consiglio c’è stata poi la protesta dei lavoratori della Multiservizi, che hanno esposto uno striscione denunciando, esasperati, la loro condizione di disoccupati. Approvato poi il regolamento che disciplina l’organizzazione e il funzionamento dell’URP; l’adesione al Patto dei Sindaci e la concessione della fidejussione per il mutuo con l’Istituto per il Credito Sportivo a favore della Società Sportiva Romualdo Montagna. Più sofferta la questione della sede CONI. Nonostante le proteste della minoranza, è il consigliere Carmine Manna, Presidente della Commissione Sport, a chiedere il rinvio della discussione in virtù del tavolo di concertazione con il CONI appena avviato e al quale potrebbe partecipare anche la minoranza. La richiesta viene accolta favorevolmente dalla maggioranza dei presenti. Il Consiglio comunale, infine, ha riaperto l’argomento “P.A.U. di via Molicella”. Il consigliere Frammartino, firmatario nella precedente consiliatura di una articolata interrogazione, è intervenuto per chiedere al Sindaco di “riprendere in mano la pratica e pronunciare una parola di chiarezza nei confronti di un privato che da anni attende una risposta su cosa può o non può fare”. L’appello è stato condiviso anche dal consigliere Sergio Nucci. Il sindaco ha ricordato che la difficoltà è legata al rapporto tra i due soggetti privati, uno interessato al P.A.U. e l’altro destinatario del P.U.R.

Potrebbero interessarti anche...