Cosenza: Consiglio comunale, attenzione al sociale


Dopo la pausa estiva, in aggiornamento della seduta del 12 settembre scorso, sotto la presidenza di Luca Morrone, si è riunito il Consiglio comunale di Cosenza. Otto i punti all’ordine del giorno: qualcuno rinviato, come il crac Vallecrati, ed altri velocemente licenziati. Rinviato alla discussione in commissione quello riguardante una proposta di legge, da presentare al Consiglio regionale, finalizzata a diminuire i costi di funzionamento della politica, il cui primo firmatario è Sergio Nucci. Il Consiglio comunale si è invece soffermato più a lungo sulla vicenda ADISS, la cooperativa che si occupa del servizio a favore dei disabili, che nello scorso mese di agosto ha vissuto una fase turbolenta. Dopo la relazione dell’assessore Alessandra De Rosa, la parola è passata ai consiglieri di minoranza. Duri gli interventi dei consiglieri Giuseppe Mazzuca, Giovanni Cipparrone ed Enzo Paolini. Quest’ultimo, tra l’altro, rimprovera all’amministrazione comunale di essere intervenuta solo dopo le proteste per la sospensione del servizio. Più moderati gli interventi dei consiglieri Cataldo Savastano, Maria Lucente e Domenico Frammartino. Il consigliere Sergio Nucci sottolinea che la vicenda ADISS ha molteplici aspetti positivi, perché ha squarciato un velo sulla condizione dei disabili e delle loro famiglie. A concludere gli interventi sulla questione ADISS è il sindaco Mario Occhiuto.

Potrebbero interessarti anche...