Cosenza: conferenza dei sindaci per emergenze rifiuti e sanità

Ancora una volta, la conferenza dei sindaci su sanità e rifiuti, riunitasi a Cosenza nel Palazzo di Città, non ha raggiunto il numero legale, nonostante fossero presenti 47 primi cittadini. Il numero legale è di almeno 52. E così, per sole 5 assenze, non si è potuto dibattere delle attuali emergenze del territorio. Al di là dei formalismi, si sono registrati numerosi interventi sulle problematiche e i disagi vissuti nelle diverse comunità. Primo tra tutti l’intervento del sindaco di Rossano, che ha lanciato un grido d’allarme per quanto sta succedendo nella sua città per la discarica di Bucita. I 47 sindaci presenti hanno espresso solidarietà al Comune di Rossano ed hanno accolto la proposta del presidente della conferenza, Mario Occhiuto, di chiedere al governatore Scopelliti e all’assessore regionale all’Ambiente di rivedere la situazione, in quanto se si dovesse verificare un contenzioso giudiziario con il Comune di Rossano si arriverebbe alla paralisi del sistema-rifiuti nell’intera provincia di Cosenza. Per quanto riguarda il tema della sanità, il problema è stato soltanto sfiorato e la discussione rinviata alla prossima conferenza dei sindaci, nella speranza di poter raggiungere il numero legale.

Potrebbero interessarti anche...