Cosenza: conclusa la Fiera di San Giuseppe, un vero successo


E’ palese la soddisfazione del sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto, e non poteva essere diversamente, visto il successo senza precedenti che ha registrato la Fiera di San Giuseppe, sia di visitatori che di espositori. La macchina comunale ha funzionato alla perfezione, nelle quattro giornate ma anche il giorno dopo. Infatti fin dalle prime ore dell’alba è stata schierata una vera e propria task force per restituire ai cosentini la città perfettamente pulita. Ma cosa ha offerto la Fiera di San Giuseppe per richiamare tanta attenzione? Innanzitutto una vastissima offerta commerciale, con circa 700 espositori, disposti lungo un percorso di circa 5 km che ha unito idealmente il centro storico al centro cittadino. Inoltre tanta animazione ed intrattenimenti, per grandi e piccini, in tutte le ore del giorno e della notte. La presenza di numerosi extracomunitari che hanno dato alla fiera nuovo vigore, attraverso suoni, colori, sapori e profumi, ha fatto sì che Cosenza, ancora una volta, potesse dimostrare la sua naturale vocazione all’accoglienza. “ImMensaMente Fiera”, infatti, l’iniziativa promossa dall’Azione Cattolica diocesana in collaborazione con altre associazioni, ha servito ogni giorno circa 1000 pasti caldi ad altrettanti migranti. La Fiera di San Giuseppe ha offerto anche tanti momenti culturali, come la mostra bibliografica, alla Casa delle Culture, sui prodotti che hanno fatto la storia di uno degli eventi più significativi della Calabria. San Giuseppe è anche la festa di tutti i papà. E al ruolo del padre oggi è stato dedicato un convegno e la presentazione del libro “Maladolescenza – quello che i figli non dicono”. Alla figura del padre, una profonda riflessione l’ha dedicata anche S.E. Mons. Salvatore Nunnari, partendo proprio dall’esempio di San Giuseppe che, pur non essendo stato genitore, è stato un grande esempio di padre.

Potrebbero interessarti anche...