Cosenza: Comune, riunione con ordini professionali per la Smart City


Il Comune di Cosenza crede nella Smart City e ha per questo riunito gli Ordini professionali, affinchè, insieme all’amministrazione comunale, possano lavorare ad un modello di “città intelligente”. Che non vuol dire solo tecnologica, ma che coniughi le istanze della sostenibilità ambientale e sociale all’innovazione e all’economia. Perdite idriche e dispersione energetica, tanto per fare alcuni esempi, se conosciute e monitorate conducono ad una seria politica di razionalizzazione dell’intervento e conseguentemente dei costi. L’incontro ha dato corpo a questo nuovo metodo e la disponibilità formale ha subito lasciato il posto ad un coinvolgimento dinamico degli ordini professionali, alcuni già impegnati in progetti che ben si inquadrano nel mosaico più ampio della Smart City. Come la geotermia, attenzionata dai geologi, o il programma Horizon 2020, che raggruppa l’insieme degli investimenti dell’Unione Europea per la ricerca e l’innovazione e che coinvolge già i biologi. Il confronto sarà ripetuto per l’elaborazione di schede-progetto nelle quali ogni ordine professionale possa racchiudere le proprie idee.

Potrebbero interessarti anche...