Cosenza: Comune, l’ex Hotel Jolly sarà abbattuto


La demolizione dell’ex Hotel Jolly, un palazzone che deturpa il centro storico di Cosenza, è quasi realtà, grazie alla firma di un protocollo operativo con l’Aterp per l’acquisizione dell’edificio da parte del Comune. Subito dopo l’abbattimento, sull’area sarà realizzato il Museo di Alarico. Il progetto è stato già finanziato dalla Regione Calabria per 7 milioni di euro, di cui 2.253.000 euro andranno all’Aterp. A dare comunicazione ufficiale del passaggio di proprietà è stato il sindaco, Mario Occhiuto, nel corso di una conferenza stampa che ha visto anche la presenza, a sorpresa, dell’Assessore regionale all’Urbanistica Alfonso Dattolo e del consigliere regionale Gianluca Gallo. Dunque, dopo l’abbattimento inizierà la costruzione di un imponente progetto museale, che riguarderà anche la riqualificazione delle sponde dei fiumi e la costruzione di una pista ciclabile. Dopo due anni di governo della città Bruzia si è passati dalla fase di progettazione ad un’imponente operazione complessiva di riqualificazione del centro cittadino, con il rifacimento di piazza Bilotti e di tutte le strade adiacenti, da dove parte l’ingresso della rete museale che, passando per corso Mazzini e il Mab, conduce al centro storico ed al futuro Museo di Alarico.

Potrebbero interessarti anche...