Cosenza: Comune, la conferenza di fine anno del sindaco Occhiuto

La conferenza stampa di fine anno del sindaco Mario Occhiuto quest’anno ha assunto un valore particolare. Quello che sta per finire è stato un anno intenso, segnato da numerose azioni di contrasto alla pandemia da Covid 19. Il sindaco Occhiuto ha ricordato le diverse ordinanze emesse per prevenire rischi alla cittadinanza e per fare in modo di rendere più efficienti le strutture sanitarie. Grazie al suo intervento, è stato ottenuto l’ospedale militare da campo per alleggerire la pressione sul nosocomio dell’Annunziata. Nonostante tutto, la città non si è fermata, tanto che Cosenza è stata indicata tra le prime città d’Italia che ripartiranno dopo la pandemia. Il sindaco ha poi tracciato un bilancio dell’anno che sta per chiudersi e si è soffermato particolarmente sulle opere in itinere e sulle prossime attività dell’Amministrazione comunale fino al completamento, nel 2021, del suo mandato. Sono in dirittura d’arrivo i lavori dell’ultimo tratto di corso Mazzini e l’installazione di altre 17 sculture. Sono già partiti i lavori per la navigabilità dei fiumi e quelli del Museo di Alarico e della piazza Teatro, che collegherà il Ponte San Francesco al Planetario. Appaltati anche i lavori della nuova piazza Belvedere, progettata da Calatrava, adiacente al Planetario. Sono iniziati i lavori per la strada parallela a via Popilia, un’opera dalla grande valenza sociale che riconnetterà al centro cittadino un quartiere considerato periferico. E poi il completamento di Viale Parco, la ciclopolitana e il Parco del Benessere.

Potrebbero interessarti anche...