Cosenza: Comune, inaugurazione dell’archivio storico dello Stato Civile

120 anni di vita cittadina, dal 1809 al 1929, raccontati attraverso i documenti anagrafici del Comune di Cosenza. Un grande lavoro di riordino e catalogazione coordinato dalla Dirigente del settore Affari Generali, Maria Molezzi. Il risultato è l’archivio storico dell’anagrafe e dello stato civile del Comune, un vero e proprio luogo della memoria, allocato nella sede degli uffici comunali del complesso “I Due Fiumi”. Tutte le città d’Italia hanno un’anagrafe dal 1860, ma Cosenza ha la fortuna di aver applicato una direttiva di Gioacchino Murat e ci ritroviamo un patrimonio storico che è datato 1809. Questo archivio storico diventerà, nel tempo, un vero e proprio museo. Nell’occasione è stata presentata anche la pubblicazione, edita dal Comune, sul processo evolutivo della Città di Cosenza, dal 1900 al 1960, a cura di Vincenzino Aiello, Lorella Gallo e Assunta Lucanto e con la collaborazione di Egidio Bruni.

Potrebbero interessarti anche...