Cosenza: Comune, il Festival delle Invasioni offre grandi spettacoli


“Battito urbano” è il titolo del Festival delle Invasioni 2019, che irrompe a Cosenza con un cartellone ricco di eventi e di appuntamenti. Dal cuore pulsante del centro storico fino alla centralissima piazza Bilotti, è un’invasione di creatività, arti, musica, gusti e sapori. Invasioni 2019 è il festival della contemporaneità, dei beni parlati, suonati e sognati. Il Festival delle Invasioni è soprattutto un viaggio nel mondo della buona musica, che vanta come protagonisti anche tanti artisti calabresi. E sono proprio gli artisti calabresi che ricevono l’omaggio di una targa per conto del sindaco della città, Mario Occhiuto, e aprono i “Beni Suonati” del Festival delle Invasioni. Il primo a salire sul palco è Diodato, che ,con la sua presenza scenica e la scrittura per immagini, racconta di amori finiti e nuove speranze. La piazza poi si scatena con il cantautore Peppe Voltarelli, precursore della tarantella punk, che fa ballare tutti a ritmo di Onda Calabra. Il momento più atteso arriva con Daniele Silvestri, che si racconta fino a notte fonda attraverso i suoi migliori successi. La lunga notte della musica si conclude alla Villa Vecchia con il live set di Pietro Iannuzzi, calabrese doc, noto con il nome d’arte di Indian Wells.

Potrebbero interessarti anche...