Cosenza: cittadinanza onoraria a Monsignor Sprovieri


Il Consiglio comunale di Cosenza, su proposta del Consigliere Mimmo Frammartino, ha conferito la cittadinanza onoraria a Mons. Serafino Sprovieri, Arcivescovo Emerito di Benevento. Alla cerimonia ha preso parte anche l’Arcivescovo Metropolita di Cosenza-Bisignano, Mons. Salvatore Nunnari, e l’Arcivescovo della Diocesi di San Marco-Scalea, Mons. Leonardo Bonanno. A prendere la parola per primo è stato il consigliere Frammartino, che in un breve ma articolato intervento ha tracciato la figura di Mons. Sprovieri ed i motivi che lo hanno spinto a proporre il prestigioso riconoscimento. Frammartino, a metà del suo intervento, ha rivolto un pensiero alla giovane di Corigliano, Fabiana Luzzi, e ha invitato il Consiglio comunale ad osservare un minuto di raccoglimento per la sua giovane vita spezzata. E’ seguito, poi, l’intervento del Presidente della Commissione Cultura, Claudio Nigro, dell’ex Sindaco Salvatore Perugini, del Sindaco Mario Occhiuto ed infine di S.E. Mons. Nunnari, che si è soffermato sullo spessore culturale, spirituale ed umano di Mons. Sprovieri. A dare lettura della motivazione del conferimento della cittadinanza onoraria, votato all’unanimità, è il Sindaco Mario Occhiuto. Al termine della cerimonia, il Sindaco Mario Occhiuto ha consegnato a Mons. Sprovieri la pergamena di cittadino onorario. Il Presidente del Consiglio comunale, Luca Morrone, poi, a nome di tutta l’assemblea, ha omaggiato il neo cittadino onorario di Cosenza di un bassorilievo, opera dell’artista cosentino Eugenio De Luca, raffigurante lo stesso arcivescovo emerito di Benevento nell’atto di indicare la Madonna del Pilerio, patrona della città di Cosenza.

Potrebbero interessarti anche...