Cosenza: bimbo gettato dal balcone, lo zio Down nega tutto


Tra 24 ore lo scioglimento della prognosi per quanto riguarda le condizioni del piccolo Rodolfo, di soli 5 mesi, che ieri sarebbe stato gettato dal balcone del quarto piano di uno stabile di via Popilia, a Cosenza, dallo zio, affetto dalla sindrome di Down. Sul piccolo e’ stata effettuata oggi una Tac, che ha confermato contusioni al cranio e ad un polmone. Ma non ci sarebbero danni agli organi interni. Stamattina, si apprende, il piccolo ha anche pianto e questo viene giudicato come un buon segno per la sua salute complessiva. Si apprende anche che la madre del piccolo, che ha solo 19 anni, e’ stata piu’ volte sentita dagli inquirenti. Intanto suo fratello, Agostino, il ragazzo down di trenta anni accusato di averlo lanciato nel vuoto, continuerebbe a negare di essere l’autore del gesto.

Potrebbero interessarti anche...