Cosenza: arresti per furto e riciclaggio di auto di lusso


C’era anche una fiammante Ferrari F430 Spider tra le auto di lusso che una vivace organizzazione, capeggiata da cosentini, noleggiava per poi far sparire e rivendere all’estero. In manette sono finiti tre cosentini, due bloccati a Cosenza e uno a Milano. Si tratta di padre e figlio, Vincenzo ed Ernesto Foggetti, di 47 e 26 anni, già noti alle forze dell’ordine. Salvatore Testa, 37 anni, è stato invece bloccato a Milano. E una quarta persona risulta coinvolta nel traffico, molto fruttuoso, delle auto rubate. Si parla, solo in questo caso, di circa 400.000 euro. E’ il tribunale di Verbania che coordina l’operazione, sviluppatasi anche a Modena e Reggio Emilia, su denuncia delle stesse concessionarie della Ferrari. Ma il traffico riguarda anche Maserati, Range Rover e altre auto di lusso, che venivano noleggiate e poi, in effetti, rubate e rivendute all’estero, grazie alla falsificazione dei documenti. Oltre agli arrestati, si ritiene che ci siano anche molte complicità, ancora in via di identificazione.

Potrebbero interessarti anche...