Cosenza: i carabinieri consegnano importanti opere archeologiche

Le prime sentenze di confisca sono state emesse e adesso, finalmente, parte della ricchezza della storia calabrese, trafugata e poi ritrovata in tutta Italia, è ritornata a casa. Centinaia di monete di epoca magno-greca e romana, recuperate nel corso di 4 diverse operazioni, sono state ufficialmente riconsegnate, dal Nucleo Tutela Patrimonio Culturale dei carabinieri, alla Soprintendenza per i Beni Archeologici della Calabria. Il loro valore non è definibile. Ma l’importante è che adesso saranno di nuovo fruibili dagli storici e dalla gente calabrese, per essere studiate e ammirate.

Potrebbero interessarti anche...