Cosenza: al teatro Rendano “Occidente Solitario”

Prosegue la stagione di prosa del Teatro Alfonso Rendano, con la messa in scena di “Occidente Solitario”. Lo spettacolo è stato preceduto da un incontro con il pubblico, alla presenza del cast artistico, della responsabile della stagione di prosa Isabel Russinova e della psicoanalista e criminologa Simonetta Costanzo, autrice, tra l’altro, di un libro, “Famiglie di sangue”, che analizza i reati che si consumano in ambito familiare. “Occidente Solitario” è una singolare e per nulla banale black-comedy, che ha preso vita dal testo dell’irlandese Martin Mc Donagh, tradotto da Luca Scarlini, per la regia del colombiano Juan Diego Puerta Lopez. I protagonisti sono Claudio Santamaria e Filippo Nigro, giovani e interessanti attori del panorama italiano, che hanno interpretato rispettivamente Coleman e Valene, i “fratelli-coltelli” al limite del patologico, da sempre in conflitto. “Occidente Solitario” è un noir concentrato in una stanza cupa e claustrofobica, dove delirio e stravaganza s’incontrano con umorismo e cinismo. I due fratelli, incapaci di vivere senza contrasti e aggressioni, tentano solo alla fine una vana riconciliazione. Intensa e particolare la figura femminile interpretata da Nicole Murgia.

Potrebbero interessarti anche...