Cosenza: al Teatro Morelli di scena “Lo Stipo”

La rappresentazione teatrale de “Lo Stipo”, a cura del Centro RAT, ha chiuso la rassegna di teatro contemporaneo “More” di Cosenza, che a partire dai primi giorni di aprile, appuntamento dopo appuntamento, ha registrato un notevole successo di pubblico. Quella del Centro RAT Teatro dell’Acquario è una compagnia storica del nostro territorio, che purtroppo sta vivendo un momento di difficoltà, nonostante i successi seminati nel corso di tantissimi anni di attività e di sperimentazioni. E proprio per tale ragione che il progetto “More” di Scena Verticale, titolare della residenza teatrale del cine-teatro Morelli, ha chiuso con “Lo Stipo” questa sua prima fase, che ha offerto il palcoscenico a produzioni di teatro contemporaneo di grande qualità. Lo spettacolo è liberamente ispirato al racconto “Piedi nudi” di Corrado Alvaro. L’adattamento è di Dora Ricca, che firma anche scene e costumi. La regia è di Antonello Antonante. I protagonisti sono Procopio e Lucrezia, superstiti di un terremoto. La loro è una disperata ricerca di un nuovo posto in cui recarsi. Persino il loro prezioso “stipo” in legno di ciliegio è andato distrutto. I due si incamminano dal loro paese verso la stazione ferroviaria, fiduciosi che, prendendo un treno verso la città, con l’aiuto di un parente, possano poi capovolgere la direzione della loro “fortuna”. Un’originale scenografia composta da tavoli basculanti, con un sonoro sciabordio di pietre, testimonia gli ostacoli che la coppia incontrerà.

Potrebbero interessarti anche...