Cetraro: sedata una piccola rivolta di immigrati

Un gruppo di immigrati extracomunitari di colore ha bloccato il traffico e ha rovesciato alcuni cassonetti. Il fatto e’ avvenuto in tarda mattinata a Cetraro, nei pressi della localita’ Mulini, alla marina del borgo del tirreno cosentino. Gli immigrati, armati di spranghe, hanno anche impaurito la popolazione locale e causato disagi alla circolazione veicolare. L’arrivo delle forze dell’ordine e l’intervento anche di Don Ennio Stamile, parroco del luogo in questi giorni al centro della cronaca per aver subito alcune intimidazioni, ha risolto la vicenda. Gli immigrati, alcuni identificati, sono tornati alle loro abitazioni. I manifestanti, una trentina, sono tutti immigrati richiedenti asilo. Hanno protestato per sollecitare il permesso di soggiorno. Durante la protesta, un’auto e’ stata danneggiata a colpi di bastone, ma non ci sono stati feriti. I migranti ospitati a Cetraro sono in tutto una settantina, provenienti dal Ghana, Mali e Nuova Guinea. Una delegazione degli extracomunitari ha anche incontrato il dirigente del commissariato della polizia di Paola, Raffaela Pugliese, per spiegare le ragioni della protesta. Quanto accaduto oggi sara’ al centro di un incontro che si terra’ mercoledi’ nella Prefettura di Cosenza.

Potrebbero interessarti anche...