Cetraro: ‘ndrangheta, arrestato un ricercato


I carabinieri del Comando provinciale di Cosenza hanno arrestato, nel pomeriggio di oggi, Giuseppe Antonuccio, detto “Garibaldi”, che era sfuggito alla cattura il 19 gennaio scorso, quando era stato colpito da un decreto di fermo emesso dalla DDA di Catanzaro nell’ambito della doppia operazione “Cumbertazione – 5 lustri”, eseguita dalla guardia di finanza nel cosentino e nel reggino e che aveva portato all’arresto di 34 persone. Lo scorso 9 febbraio, il tribunale di Catanzaro aveva poi emesso nei suoi confronti un ordine di custodia cautelare in carcere per associazione di tipo mafioso. Garibaldi sarebbe infatti uomo di fiducia di Francesco Muto, capo dell’omonima cosca di ‘ndrangheta operante nella zona dell’alto tirreno cosentino, e avrebbe il compito di commettere danneggiamenti ed azioni intimidatorie. Le indagini hanno consentito di individuare il ricercato all’interno di un’abitazione, in contrada Santa Lucia di Cetraro. Arrestato anche, per aver ospitato il ricercato, il proprietario dell’appartamento, un trentottenne di Cetraro, gia’ noto alle forze dell’ordine.

Potrebbero interessarti anche...