Catanzaro: Regione, dimissioni Scopelliti, quando si voterà?

Il presidente della Regione Calabria, Giuseppe Scopelliti, ha annunciato, qualche giorno fa, di volersi dimettere, a seguito della sua condanna a sei anni per abuso d’atti d’ufficio e falso. Ma quando si voterà? La domanda non ha ancora una risposta. A maggio, in concomitanza con le elezioni europee, sembra non sia più possibile, a causa dei tempi stretti. E sta sfumando anche l’ipotesi di giugno. D’altronde il presidente Scopelliti sembra non aver fretta, per formalizzare le dimissioni. Anche se ha ribadito la volontà di volersi dimettere, e non di attendere la sospensione a causa della legge Severino. La differenza non è di poco conto. Con le sue dimissioni, si andrà al voto appena possibile. Con la sospensione, il vice presidente, magari uno nominato ad hoc, guiderà la giunta fino alla normale scadenza della legislatura, nel 2015. Sembra che il governatore stia facendo pesare questa sua decisione finale, avendo anche pronunciato un’ulteriore frase sibillina: ”farò un passo indietro, ma anche tanti in avanti”. Ed è presto per dire cosa significhi. Ma si sa già che Scopelliti, nelle prossime ore, incontrerà il segretario del Nuovo Centro Destra, Angelino Alfano, a Roma. E pur avendo detto di non aver nessuna voglia di tuffarsi in una campagna elettorale, non è detto che non finisca nelle liste per le elezioni europee. L’impressione è che Scopelliti aspetterà fino a quando sarà possibile per presentare le sue dimissioni. E questo per posticipare all’autunno la data del voto. D’altronde, si dovrà votare anche per il Comune di Reggio Calabria. E l’accoppiata potrebbe avvantaggiare la sua parte politica. La data più probabile per il voto, adesso, è dunque quella della prima settimana di novembre.

Potrebbero interessarti anche...