Catanzaro: Regione, derivati, informativa della GdF alla Procura

La Guardia di Finanza ha depositato alla Procura della Repubblica di Catanzaro un’informativa sui contratti derivati conclusi dal 2003 al 2008 dalla Regione Calabria con alcuni istituti bancari. Gli accertamenti sono stati avviati dopo un esposto-denuncia presentato nel luglio del 2011 dal Presidente della Regione, Giuseppe Scopelliti. Il rapporto degli investigatori sara’ ora analizzato dai sostituti procuratori della Repubblica, Domenico Guarascio e Gerardo Dominijanni, che gia’ hanno altri fascicoli d’inchiesta sui derivati. Nell’esposto presentato da Scopelliti era stato evidenziato che la Regione Calabria avrebbe subito un consistente danno economico, stimato in circa 52 milioni di euro. Sulla sottoscrizione dei derivati da parte della Regione Calabria con l’istituto di credito Nomura, dal 2004 al 2006, e’ in corso un’indagine della Procura che vede indagati l’ex consulente dell’Ente, Massimiliano Napolitano, l’ex dirigente del settore bilancio dell’Ente, Mauro Pantaleo, la moglie di quest’ultimo, Chiara Cavallo, e quattro funzionari della banca giapponese.

Potrebbero interessarti anche...