Catanzaro: presentato rapporto Arpacal raccolta differenziata 2011

E’ Saracena, con il 64,04% dei rifiuti che vanno in differenziata, il comune piu’ virtuoso della Calabria, nel 2011, per quanto riguarda il rapporto tra tonnellate di rifiuti urbani prodotti e quelli raccolti con il sistema della differenziata. A rilevarlo e’ il report annuale 2011 sui rifiuti stilato dall’Arpacal. Sul podio seguono altri due comuni della provincia di Cosenza: San Basile, con il 62,60%, e Bocchigliero, con il 58,20%. Nella classifica delle province piu’ virtuose, spicca ancora Cosenza con il 13,38%, seguita a ruota da Vibo con il 13,10% e da Catanzaro con l’11,95%. Piu’ in generale la Calabria ha prodotto pero’ solo l’11,56% di raccolta differenziata, in riferimento al totale di rifiuti urbani prodotti nel 2011, determinando un calo dello 0,33% rispetto al 2010. Su base provinciale, i comuni che hanno raggiunto la piu’ elevata percentuale di raccolta differenziata sono: Pianopoli (CZ, 48,40%), Carfizzi (KR, 50,31), Palmi (RC, 32,27) e Vallelonga (VV, 32,14). Sul versante opposto, circa un terzo dei comuni calabresi, 129 su 409, non ha trasmesso all’Arpacal le informazioni richieste. Dieci comuni, invece, hanno addirittura comunicato di non aver svolto attivita’ di raccolta differenziata: Zaccanopoli, Spadola, Benestare, Canolo, Cimina’, Giffone, Cerenzia, Belvedere Spinello, Umbriatico e Albidona. Ecco le percentuali di raccolta differenziata, suddivise per aree provinciali: Catanzaro 11,95% (-1,62% rispetto al 2010), Crotone 11,65% (-0,62% rispetto al 2010), Cosenza 13,38% (+0,81% rispetto al 2010), Reggio 8,41% (-0,69% rispetto al 2010), Vibo 13,10% (+1,96% rispetto al 2010). Catanzaro e Cosenza, tra i capoluoghi di provincia, hanno la medesima percentuale: 9,22%; Crotone 19,18%; Reggio Calabria 11,47% e Vibo 13,06%. Tra i dati che emergono dal Report rifiuti, eccone alcuni riferiti alle altre principali citta’: Lamezia Terme 26,50%; Ciro’ Marina 19,15%; Acri 1,77%; Cassano Ionio 6,38%; Castrovillari 37,87%; Corigliano Calabro 12,08%; Rossano 20,74%; Locri 2,02%; Palmi 32,27%; Siderno 3,47%.

Potrebbero interessarti anche...