Catanzaro: presentata una ricerca sulle minacce ai giornalisti


Sono 89 i giornalisti minacciati in Calabria, su 2650 iscritti all’Ordine. Una percentuale di 34 ogni mille iscritti, rispetto ai 12 del Lazio, agli 8 della Lombardia e ai 6 del Piemonte. La Calabria è superata solo dalla Basilicata, che ha 39 cronisti minacciati ogni mille. E’ quanto emerge da uno studio dell’Istituto Demoskopika, che ha elaborato i dati dell’Osservatorio “Ossigeno per l’informazione” dal 2011 ad oggi. Il report, intitolato “Stampa sotto assedio”, è stato presentato a Catanzaro. Oltre il 70% delle minacce sono state effettuate in provincia di Cosenza, con il 37,1%, e di Reggio, con il 36,5. Seguono, a distanza, Catanzaro, con il 18% dei casi, Vibo, con il 5,6, e Crotone con il 3,4. Tra i media più minacciati prevale la carta stampata, con l’84,3%, e poi tv e radio con il 12,4. Il fenomeno è in aumento. Proposta la creazione di un centro di ascolto che dia la possibilità alla categoria di offrire elementi di lettura della realtà, per far comprendere meglio il ruolo e la funzione del giornalista all’opinione pubblica.

Potrebbero interessarti anche...