Catanzaro: Operazione Bad Company, arresti per spaccio di droga

Per pagare la droga un gruppo di studenti-consumatori era stato costretto dagli spacciatori a vendere i gioielli di famiglia. E’ quanto ha scoperto la squadra mobile di Catanzaro, nell’ambito di un’indagine, denominata “Bad Company” e che ha portato all’esecuzione di nove misure cautelari a carico di altrettanti spacciatori che tartassavano gli studenti per ottenere il pagamento delle dosi di sostanze stupefacenti che fornivano loro. La droga veniva spacciata proprio nei pressi delle scuole e del gruppo di spacciatori facevano parte anche alcune persone di origine nordafricana. Sono state le mamme degli studenti a denunciare quanto accadeva. Accertamenti sono in corso presso alcuni punti di compravendita di oro, dove i giovani si recavano a vendere i preziosi, rubati in casa, per avere il denaro per pagare la droga.

Potrebbero interessarti anche...