Catanzaro: ondata di maltempo, si contano i danni

Il maltempo è arrivato con violenza anche in Calabria. Dopo gli allagamenti nella Sibaritide, nei giorni scorsi, adesso sono stati martellati il crotonese e il vibonese, dove è anche esondato un torrente. Nel crotonese è straripato il fiume Neto, che ha invaso la valle causando gravi danni alle colture. Ma è la provincia di Catanzaro la parte più colpita. Un violento nubifragio ha imperversato per 24 ore proprio sulla città capoluogo, dove si registrano frane ed allagamenti. I quartieri che hanno subito più danni sono quelli a sud della città, invasi da fango e detriti. La Protezione Civile, la cui sede regionale, nel quartiere di Germaneto, è stata allagata, segnala diverse famiglie isolate nelle contrade rurali e anche alcune abitazioni che sono minacciate da piccole frane e muri pericolanti. A Taverna, nella presila catanzarese, è crollato un muro su una casa, per fortuna senza conseguenze per chi vi abitava. A Sellia Marina è stato evacuato un intero villaggio di 150 persone, invaso dall’acqua a causa dell’esondazione di un fiume. Diverse le auto che sono state soccorse perchè rimaste bloccate nell’acqua alta, in vie periferiche e in qualche sottopasso. In alcuni comuni i sindaci hanno preferito decretare la chiusura temporanea delle scuole. In diversi centri è stata anche interrotta l’erogazione dell’energia elettrica e dell’acqua potabile. Le chiamate ai centralini dei vigili del fuoco sono migliaia. Ci sono nel catanzarese molte difficoltà di movimento, a causa di diverse strade bloccate per smottamenti e allagamenti. Soppressi anche alcuni treni. I maggiori disagi si registrano sulla strada statale 106 ionica, che nei pressi di Catanzaro è stata invasa da fango e detriti. Secondo le rilevazioni dell’Arpacal, sulla Calabria sono caduti 145 millimetri di pioggia. Ora, dopo aver superato la fase dell’emergenza, si sta progressivamente tornando alla normalità ed i sindaci dei comuni interessati stanno avviando la conta dei danni.

Potrebbero interessarti anche...