Catanzaro: ‘ndrangheta, tre arresti nel soveratese


Tre persone sono state arrestate dai carabinieri del nucleo investigativo del Comando provinciale di Catanzaro insieme a quelli della Compagnia di Soverato, con l’accusa di associazione mafiosa. In particolare, i tre sono accusati di essere affiliati alla cosca Sia-Procopio-Tripodi operante nel soveratese. I carabinieri hanno infatti scoperto che, nonostante i molti arresti effettuati in passato e le condanne già inflitte, gli affiliati alla cosca avrebbero tentato di ristabilire il loro controllo sul territorio. Sono stati pertanto arrestati Cosimo Zaffino, Massimiliano Sestito e Pietro Catanzariti. Sestito, già detenuto, è ritenuto il capo della ‘ndrina di Gagliato. I particolari dell’indagine “Showdown 3” sono stati resi noti durante una conferenza stampa, nel corso della quale è stato sottolineato quanto sia stato importante il lavoro di costanza e perseveranza portato avanti dai carabinieri e dalla Dda. Il gruppo criminale decapitato questa mattina era entrato anche in contatto con il boss di Cutro Nicolino Grande Aracri, per ottenere il permesso per raccogliere denaro finalizzato al sostentamento dei detenuti.

Potrebbero interessarti anche...