Catanzaro: ‘ndrangheta, ingenti interessi anche in Umbria


Ventitrè arresti e sequestri milionari anche in Umbria. La ‘ndrangheta conferma di avere allungato i suoi tentacoli davvero ovunque. E’ quanto emerge da due indagini della polizia, durate diversi mesi, e che hanno portato a due operazioni eseguite dalle squadre mobili di Perugia, Catanzaro e Reggio Calabria, coordinate dalle Dda di Catanzaro e Reggio. Al centro dell’attenzione le cosche Trapasso, Mannolo e Zofreo di San Leonardo di Cutro e i Commisso di Siderno. Ma è coinvolto anche un rampollo della cosca Mancuso, operante nel vibonese. Le due operazioni eseguite in simultanea sono state denominate “Infectio” e “Core Business” e hanno svelato lucrosi traffici di stupefacenti, anche con la complicità di trafficanti albanesi. Ma anche incredibili truffe ad istituti di credito e operazioni di riciclaggio di denaro attraverso l’acquisizione di imprese “pulite”, utilizzate per commerci e traffici anche all’estero. Le due operazioni di oggi hanno portato al sequestro di beni per oltre 10 milioni di euro.

Potrebbero interessarti anche...