Catanzaro: ‘ndrangheta, arresti per estorsione nel lametino

La polizia di Catanzaro ha eseguito, con l’operazione “Andromeda 2”, 14 arresti per associazione a delinquere di stampo mafioso, omicidio, estorsione e traffico di armi. Le indagini della squadra mobile riguardano esponenti di spicco delle consorterie Iannazzo e Cannizzaro-Daponte, attive nel comprensorio di Lamezia Terme. Le attività investigative avevano già permesso di accertare le responsabilità degli arrestati per numerosi episodi estorsivi a carico di imprenditori. E’ stato accertato, inoltre, l’accordo formalizzato attraverso veri e propri “summit mafiosi” tra la cosca Iannazzo e quella Giampà per la spartizione dei proventi del racket. Agli stessi vengono contestati anche diversi omicidi della guerra di mafia scoppiata per mantenere l’esclusivo controllo del territorio del comprensorio di Lamezia Terme, anche attraverso l’eliminazione fisica degli esponenti di spicco della cosca avversa dei Cerra-Torcasio-Gualtieri, anch’essa attiva soprattutto nel campo delle estorsioni.

Potrebbero interessarti anche...