Catanzaro: ‘ndrangheta, arrestati due poliziotti e un avvocato

La notizia è arrivata davvero come un fulmine a ciel sereno: in manette stavolta sono finiti due noti poliziotti e un rinomato avvocato. E altri professionisti sarebbero indagati, tra cui un terzo agente di polizia. Gli arrestati sono l’ex capo della squadra mobile di Vibo Valentia, Maurizio Lento, e il suo ex vice, Emanuele Rodonò, oltre ad Antonio Carmelo Galati, legale della famiglia Mancuso di Limbadi, potente cosca della ‘ndrangheta, con ramificazioni in tutta Italia e all’estero. Gli arresti sono stati eseguiti dal Ros dei carabinieri e dalla squadra mobile di Catanzaro. I funzionari di polizia sono accusati di concorso esterno e l’avvocato di associazione mafiosa. Lento, attualmente, prestava servizio alla Questura di Messina, mentre Rodonò era alla mobile di Roma. La DDA di Catanzaro avrebbe le prove che i due poliziotti avrebbero fornito informazioni riservate sulle indagini in corso. E che avrebbero anche rallentato diverse inchieste. L’avvocato sarebbe stato il collegamento tra i due e la cosca. Le numerose intercettazioni in mano alla procura sarebbero inequivocabili.

Potrebbero interessarti anche...