Catanzaro: ‘ndrangheta, altro colpo alle cosche del lametino


Le intercettazioni restituiscono un desolante quadro fatto di minacce e di violenze. E oggi la polizia di Catanzaro ha eseguito, con l’operazione denominata “Filo Rosso”, 9 fermi a carico di presunti affiliati alla cosca Giampà, operante a Lamezia Terme. Si tratta di giovani e giovanissimi elementi, che non superano i 33 anni di età. Le accuse sono di associazione di stampo mafioso, estorsioni a carico di esercizi commerciali ed imprenditori operanti nella città di Lamezia Terme, atti intimidatori e danneggiamenti con esplosivi. Agli indagati sono inoltre contestati numerosi episodi di spaccio di sostanze stupefacenti. La procura antimafia di Catanzaro ha anche accertato come alcuni soggetti appartenenti alla cosca, tornati in libertà dopo l’espiazione delle loro condanne, avevano imposto nuovamente la loro influenza criminale nelle zone storicamente controllate. Ma, soprattutto, la DDA vuole stigmatizzare come, a Lamezia Terme, nessun imprenditore collabori con la giustizia.

Potrebbero interessarti anche...