Catanzaro: ‘ndrangheta, fermi per droga e sequestri per 50 milioni

43 fermi, non tutti eseguiti, e beni per 50 milioni di euro sequestrati: è il bilancio di una vasta operazione della Guardia di Finanza, effettuata in Calabria, ma anche in Lombardia, Piemonte, Lazio, Toscana e Campania. Tra i fermati ci sono diversi presunti appartenenti alle cosche della ‘ndrangheta di Lamezia Terme e del crotonese, coinvolti in un traffico internazionale di droga che toccava anche l’Australia, dove veniva inviato dello stupefacente sintetico. Le organizzazioni colpite sono in realtà due, visto che durante le indagini sulla prima, è stata intercettata anche la seconda organizzazione. La Finanza ha quindi proseguito in due indagini distinte, che si sono riunificate nella fase dell’esecuzione dei provvedimenti restrittivi. Tutto è partito da un piccolo sequestro effettuato ai danni di un corriere della droga. Poi l’indagine si è estesa a macchia d’olio. I sequestri di beni sono avvenuti prevalentemente nelle zone di Lamezia Terme e di Cirò Marina e interessano 51 fabbricati, ville e abitazioni di pregio, sei terreni, 26 imprese commerciali, tra cui diversi Beauty Center, alberghi e discoteche e anche 7 auto di lusso, tra cui due Ferrari. Soddisfatti gli inquirenti per questo altro duro colpo inferto al narcotraffico internazionale.

Potrebbero interessarti anche...