Catanzaro: il giorno della grande protesta dei forestali


Ancora una volta in piazza i numerosi forestali calabresi. In migliaia, arrivati con decine di pullman, si sono dati appuntamento a Catanzaro, bloccando la città con un lungo corteo. Protestano contro la Giunta Regionale Calabrese, che non ha avviato, a loro dire, un serio confronto con le organizzazioni sindacali sui temi della forestazione, che soffre della mancanza di una riforma organica del settore. Secondo i sindacati, si sono accentuate le forme di disorganizzazione, inefficienze e clientelismo. E ci sono ritardi nei pagamenti e incertezza per la copertura finanziaria che interessa il comparto: a rischio l’occupazione di quasi 8.500 lavoratori. E poi ci sono altre problematiche che fanno da contorno ai temi principali. Per esempio, si denuncia l’indifferenza del Ministero dell’Agricoltura e del Comando Generale del Corpo Forestale Dello Stato nei confronti dei dipendenti degli Uffici Territoriali per la Biodiversità, che aspettano da 5 anni il rinnovo del contratto di secondo livello che disciplina le dinamiche salariali in ragione della produttività. E poi ci sono presunte penalizzazioni per i dipendenti dei Consorzi di Bonifica, senza contare i ritardi nella percezione dei finanziamenti regionali e nazionali.

Potrebbero interessarti anche...