Catanzaro: esportazioni Calabria, meno in Europa, più nel mondo

Nel 2012 le esportazioni dalla Calabria verso i paesi dell’Unione Europea sono diminuite dell’8% rispetto al 2011, mentre sono aumentate le vendite verso i paesi extra Ue, che fanno segnare un +6,2% rispetto all’anno precedente. E’ quanto emerge dall’ultima analisi dell’Istat sulla ripartizione regionale delle esportazioni italiane. Nel complesso, le esportazioni calabresi nel 2012 hanno fatto registrare una variazione positiva dell’0,1% rispetto al 2011, un incremento inferiore alla media nazionale (+3,7%) ma comunque superiore a quella dell’Italia meridionale (-0,2%, isole escluse). Rispetto alle altre regioni del Sud, il risultato calabrese risulta piu’ modesto di quello della Puglia (7,3%) ma migliore rispetto alle performance di Basilicata (-17,5%), Molise (-6,1%), Abruzzo (-4,8%) e Campania (-0,5%). Significativo, invece, l’incremento delle vendite per Sardegna (+21,5%) e Sicilia (+21,2%). Per quanto riguarda il contributo a livello territoriale, dallo studio Istat emerge che le province piu’ dinamiche nel 2012 sono state quelle di Catanzaro, Cosenza e Vibo Valentia.

Potrebbero interessarti anche...